Repubblica di Senarica

La Repubblica di Senarica può sembrare strano ma noi abbiamo avuto all’interno del nostro Abruzzo una Repubblica Autonoma Non so quanto ci sia di storia e quanto ci sia di leggenda Non so quanto si tratti di indipendenza e quanto si tratti di certa autonomia Senarica oggi è una piccola frazione di Crognaleto nelle montagne del Gran Sasso Ma allora sembra che essa era stata parte del territorio della Repubblica di Senarica che comprendeva il territorio di Senarica e Poggio Umbricchio Anche Poggio Umbricchio è una frazione di Crognaleto Essa era era nata nel XIV secolo e considerava la Repubblica di Venezia come sua Sorella e Alleata COloro che abitavano nel posto si dichiaravano uomini liberi e eleggevano tra loro un doge che per statuto doveva essere un galantuomo che non sapesse nè leggere nè scrivere Oggi la frazione di Crognaleto conta un centinaio di anime ma un tempo il legame con la Serenissima Repubblica di Venezia era forte e sembra che ogni anno essa le inviasse 12 carlini e due gendarmi in caso di guerra come quella del 1380 contro la Repubblica di Genova La nascita della Repubblica di Senarica ci fu nel periodo medioevale in cui ci fu la regina Giovanna I sembra che ella siccome i Senarichesi erano stati bravi che avevano contrastato i Visconti e quindi avevano dimostrato fedeltà diede loro la serie di privilegi che si trattava della libertà di autogovernarsi nei limiti dei confini territoriali di godere di autonomia legislativa di battere moneta e amministrare giustizia E così nacque la Repubblica Unita di Senarica e Poggio Umbricchio con la nomina del primo doge e alleata con la Repubblica di Venezia Ogni decreto e atto ufficiale della Repubblica Unita di Senarica e Poggio Umbricchio recava il segno di croce del Doge Il declino della Repubblica Unita donne nude Senarica e Poggio Umbricchio iniziò nel 1507 nonostante i tentativi di prorogare la felice condizione conquistata A ricordare i fasti di quel tempo ci sono numerose testimonianze nel borgo case cinquecentesche con bei portali chiavistelli e battenti lignei che recano la data del 1565 balconi di impronta longobarda Significativa è la scritta casa franca da valere per sempre in un edificio da interpretare come abitazione riferibile all’intero borgo libera per sempre Lo stemma era fatto da su sfondo nero un leone che ha in mano un serpente entrambi argento e secondo la ricostruzione la bandiera era gialla scura/arancione chiara con lo stemma nero con un leone che ha in mano un serpente entrambi argento la fine della Repubblica Unita di Senarica e Poggio Umbricchio ci fu nell’anno 1797 nel periodo in cui c’era Gioacchino Murat che le fece perdere ogni forma di autonomia Tra i doge che ci sono stati si trovano Bernardino Cicintò e Sigismondo Nardangelis Molto interessante non ne sapevo nulla Ciò che mi chiedo spesso è il motivo per il quale la serenisima rupubblica veneziana decise di espandere i proprio territori sulla costa dalmata dell’adriatico anzichè su quella italiana Per avere rapporti con Bisanzio sarebbe bastato insediarsi fino alla Puglia e prendere le isole greche Interessante…….una notizia in più sulla storia della nostra regione che noi spesso sottovalutiamo il problema è un altro anche la minima frazioncina dovrebbe avere un generatore e un punto di raccolta per gli abitanti che fino al ritorno dellenergia elettrica dovrebbero dormire al caldo in quei punti di raccolta Si capisce tutto ma che per avere un generatore ci vogliano 5 o 6 giorni no Ora io no so se i generatori li deve fornire l’Enel in attesa di riparare gli impianti o la provincia o il comune la responsbailità di qualcuno sarà

Original: https://forum.termometropolitico.it/597661-repubblica-di-senarica.html